newsletter
news
20 Giugno 2017 The Student Hotel e CAAB

Delibere adottata dal Consiglio comunale, lunedì 19 giugno 2017.

13 Giugno 2017 Regolamento di classificazione delle strade del territorio comunale

approvata delibera di modifica

05 Giugno 2017 Minuto di silenzio per i fatti di Londra

Seduta di Consiglio comunale del 5 giugno 2017

29 Maggio 2017 Delibere approvate in Consiglio comunale

Seduta di lunedì 29 maggio 2017

22 Maggio 2017 Delibere approvate in Consiglio comunale

Lunedì 22 maggio 2017

26 Maggio 2017 Trigesimo di Giorgio Guazzaloca

Seduta solenne del Consiglio comunale venerdì 16 maggio 2017

15 Maggio 2017 Delibere approvate in Consiglio comunale

Seduta di lunedì 15 maggio 2017

09 Maggio 2017 Adesione all'iniziativa “M'illumino d'Erasmus”

Illuminazione in blu e giallo del Palazzo del Podestà, Festa dell'Europa - 9 maggio 2017

09 Maggio 2017 Contratto di sindacato dei soci pubblici di Hera dell'area di Bologna

Delibera approvata dal Consiglio comunale lunedì 8 maggio 2017.

08 Maggio 2017 Commercio su aree pubbliche

Delibera approvata in Consiglio comunale

24 Aprile 2017 Delibere approvate in Consiglio comunale

Seduta di lunedì 24 aprile 2017

19 Aprile 2017 Delibere approvate in Consiglio comunale

Seduta di mercoledì 19 aprile 2017.

11 Aprile 2017 Delibere approvate in Consiglio comunale

Seduta di lunedì 10 aprile 2017

11 Aprile 2017 Solidarietà ai lavoratori della ex BredaMenarini e sollecito dell'attuazione di un piano industriale di rilancio dell'azienda

Unanime adozione di odg dell'Ufficio di Presidenza in Consiglio comunale.

10 Aprile 2017 Ricordo delle vittime dei recenti attentati

Minuto di silenzio del Consiglio comunale lunedì 10 aprile 2017

03 Aprile 2017 Vietata la pubblicità di giochi con vincita in denaro vicino alle scuole

Unanime adozione ed immediata esecutività della delibera di Consiglio del 3 aprile 2017

03 Aprile 2017 Archiginnasio d'oro alla memoria di Giorgio Ghezzi

Unanime approvazione in Consiglio comunale lunedì 3 aprile 2017

03 Aprile 2017 Fermata linea 11 e Programma Lavori Pubblici

Ulteriori delibere approvate in Consiglio il 3 aprile 2017

03 Aprile 2017 Ricordo di Arcangelo Caparrini e Davide Fabbri

Minuto di silenzio del Consiglio comunale

23 Marzo 2017 Giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie

Seduta solenne del Consiglio comunale il 24 marzo 2017.

21 Marzo 2017 BolognaFiere, mediazione linguistico-culturale, bike-sharing

Delibere approvate in Consiglio comunale il 20 marzo 2017

16 Marzo 2017 In ricordo di Marzo Biagi

Seduta solenne Consiglio comunale il 17 marzo 2017

14 Marzo 2017 Via libera alla delibera sulla gara per il Piano sosta

approvato in Consiglio comunale il 13 marzo 2017

09 Marzo 2017 Giornata Internazionale della Donna

Consiglio solenne venerdì 10 marzo 2017

07 Marzo 2017 Delibere approvate - Istituzione Educazione e Scuola

Consiglio comunale del 6 marzo 2017

27 Febbraio 2017 Delibere approvate in Consiglio comunale

Seduta di lunedì 27 febbraio 2017

20 Febbraio 2017 Ampliamento struttura sportiva comunale

Delibera approvata in Consiglio comunale lunedì 20 febbraio 2017

14 Febbraio 2017 Condanna epdisodi di violenza Università e Scuole Carracci

Consiglio comunale del 13 febbraio 2017

14 Febbraio 2017 Servizi educativo-assistenziali per il triennio 2017-2020

Delibera approvata in Consiglio comunale

07 Febbraio 2017 Archiginnasio d'Oro al Prof. emerito Vincenzo Balzani

Cerimonia di consegna il 15 febbraio 2017

07 Febbraio 2017 Eletti i membri Comitato dei garanti

Consiglio comunale del 6 febbraio 2017

10 Febbraio 2017 Giorno del Ricordo

Seduta solenne del Consiglio comunale, venerdì 10 febbraio 2017

31 Gennaio 2017 Delibere approvate in Consiglio comunale

Seduta di lunedì 30 gennaio 2017

31 Gennaio 2017 Solidarietà ai lavoratori della Bird Logistic - in appalto all'azienda Mondo Convenienza

Emendamento Gruppo PD approvato all'unanimità in Consiglio.

30 Gennaio 2017 Ricordo del professor Renzo Canestrari

Intervento di Luisa Guidone e minuto di silenzio in Consiglio

24 Gennaio 2017 Servizio sociale territoriale unitario

Dalibera approvata in Consiglio il 23 gennaio 2017

20 Gennaio 2017 Giornata della Memoria

Seduta solenne del Consiglio comunale il 26 gennaio 2017

17 Gennaio 2017 Giornata mondiale del Migrante e del Rifugiato

Seduta solenne mercoledì 18 gennaio 2017

16 Gennaio 2017 Ricordo del pittore Wolfango e del partigiano Mario Anderlini

Minuto di silenzio in Consiglio comunale 

17 Gennaio 2017 Solidarietà a Barbara Spinelli e maggiore risorse per gli uffici giudiziari ed il Tribunale dei Minorenni

Unanime approvazione di due odg in Consiglio comunale

10 Gennaio 2017 Archiginnasio d'Oro a Balzani, imposta di soggiorno e car-sharing

Delibere approvate in Consiglio comunale il 9 gennaio 2017

22 Dicembre 2016 Soldarietà con la città di Berlino

Minuto di silenzio del Consiglio comunale

19 Dicembre 2016 Archiginnasio d'Oro a Vincenzo Balzani

Unanime decisione del Consiglio comunale

12 Dicembre 2016 Delibere approvate in Consiglio comunale

seduta del 12 dicembre 2016

12 Dicembre 2016 Rifugio del cane e del gatto a Trebbo di Reno

Udienza conoscitiva richiesta da Elena Leti

07 Dicembre 2016 Delibere approvate in Consiglio comunale

seduta del 5 dicembre 2016

07 Dicembre 2016 Giornata mondiale contro l'AIDS, azioni di prevenzione e contrasto alle discriminazioni

Udienza conoscitiva richiesta da Federica Mazzoni

07 Dicembre 2016 Il turismo e le persone disabili

Udienza conoscitiva richiesta da Marco Lombardo

29 Novembre 2016 Delibere approvate in Consiglio comunale

seduta del 28 novembre 2016

23 Novembre 2016 Violenza contro le donne, un problema di salute pubblica

Udienza conoscitiva promossa da Maria Caterina Manca

16 Novembre 2016 Economia e redditi di Bologna metropolitana

Udienza conoscitiva promossa da Roberto Fattori

08 Aprile 2016 Oltre la città presente. Cinque anni di lavoro per rilanciare Bologna.

Newsletter del gruppo Pd al Consiglio comunale di Bologna

Commissioni consiliari
richieste, suggerimenti e segnalazioni

Goro e Gorino, costruire ponti invece di muri

Consiglio comunale del 4 novembre 2016

Intervento d'inizio seduta del consigliere Francesco Errani:

"Nel novembre del 1951, le drammatiche conseguenze dell'alluvione del Po colpivano il Polesine e i paesi di Goro e Gorino: tanti morti (circa cento), interi paesi e i relativi territori devastati (più di 180.000 senzatetto) e la povertà che segue sempre le disgrazie. La solidarietà verso le popolazioni colpite coinvolse tutti, anche le famiglie più povere (erano tanti i poveri in quei primi anni del dopoguerra in una Emilia-Romagna che era stata attraversata dalla "linea gotica" fino alla primavera del 1945).
In particolare, furono accolti i bambini rimasti orfani e le famiglie di sfollati nei paesi che non avevano subito l'alluvione solo perché gli argini che avevano ceduto erano dalla parte opposta, nella provincia di Rovigo.
Come è possibile che popolazioni che hanno vissuto in prima persona l'esperienza dello sfollamento e della migrazione, così come la responsabilità dell'accoglienza, possano manifestare a distanza di pochi decenni idee e comportamenti che feriscono la loro stessa storia?
Credo che abbiamo il dovere di cercare di capire. In quegli anni, nelle case, ci si interrogava, adulti e bambini, su che cosa si poteva fare per aiutare le persone colpite dall'alluvione. Anche a scuola se ne ragionava con le maestre ed i compagni e la stessa cosa avveniva nelle "case del popolo", nelle parrocchie, ciascuno suggeriva qualche idea e offriva qualcosa. I bambini portavano un quaderno, delle matite, un giocattolo. Le nonne, che avevano conosciuto anche l'emigrazione, lavoravano a maglia producendo guanti e sciarpe. Che cosa contribuiva a rendere possibile che la solidarietà potesse essere vissuta come una cosa normale, oserei dire "naturale"?
La socializzazione dei problemi e delle risorse. Problemi e risorse non sono mai solo individuali, nasciamo e viviamo immersi nel sociale e questo è un dato costitutivo di ciascuno, un dato che va insegnato. Ma è questo un apprendimento che si può realizzare solo offrendo l'opportunità di partecipare: la responsabilità infatti si può imparare esclusivamente attraverso l'esercizio della responsabilità.
Stiamo vivendo migrazioni di intere popolazioni. Come ne prepariamo l'accoglienza nei paesi che non vivono attualmente i drammi da cui le migrazioni hanno origine? Coinvolgiamo le nostre comunità o l'accoglienza è un compito limitato alle istituzioni, alle quote da assegnare ai territori ospitanti, alla spartizione delle risorse a disposizione?
Una cultura non è una caratteristica naturale neppure negli umani, una cultura è una produzione, il risultato di un lavoro. Gli uomini non sono umani per natura. Lo possono diventare se incontrano l'opportunità dell'educazione all'umanità. Questo è quello che abbiamo il dovere di fare se non vogliamo limitarci al lamento e a sentirci a posto perché ci indigniamo e condanniamo la disumanità. E lo dobbiamo fare a partire da casa nostra, a scuola, nei posti di lavoro, nelle reti amicali, nelle sedi istituzionali nel loro rapporto con i cittadini. Occorre dare a tutti l'opportunità di partecipare alla ricerca di risposte alla domanda: abbiamo un problema, che cosa possiamo fare? Una cultura non è una caratteristica naturale neppure negli umani. Una cultura è una produzione, il risultato di un lavoro.
A Goro e Gorino, in provincia di Ferrara, i cittadini hanno costruito barricate contro i migranti, 12 donne e 8 bambini. Il rischio è di smarrire ogni traccia di umanità.
Negli stessi giorni, a Fiumicino, centotrenta siriani sono arrivati in Italia grazie ai percorsi 'sicuri' ideati e finanziati da chiese e organizzazioni del volontariato con il sostegno dello Stato. Così l'Italia dell'accoglienza dà una seconda vita ai siriani in fuga dalla guerra. Una buona pratica che sta per essere adottata anche in Francia e Polonia. Grazie a iniziative nate dal basso che sono in grado di coinvolgere l’intera comunità, per centinaia di siriani in fuga dalla guerra vuol dire arrivare in Europa in modo sicuro e controllato, sfuggendo ai trafficanti, arrivando salvi e integrandosi dopo l'arrivo. Per l'Italia, a differenza della vergogna di Goro e Gorino, significa anche dare prova di civiltà in una Unione europea che con la gestione della crisi dei rifugiati sta dimostrandosi invece troppo spesso sorda, e che di civiltà avrebbe bisogno.
C'è tanto lavoro da fare se vogliamo tornare a essere una comunità in grado di promuovere una cultura di giustizia sociale, umanizzazione e inclusione.
A Bologna, possiamo lavorare per costruire ponti, ad esempio promuovendo il modello dei "corridoi umanitari" anche sul nostro territorio: un progetto per consentire a chi fugge da guerre e fame la possibilità di entrare in Italia in modo sicuro per sé e per tutti".